My Korian

Anziani e animali: i consigli per viaggiare con il cane

Era il 2005 quando l’abbandono degli animali venne definito reato e legalizzato in quanto tale. Nonostante l’ultimo decennio si sia reso protagonista di una crociata contro gli individui che abbandonano gli animali, le stime non demordono ed è ancora alto il numero di coloro che preferiscono l’abbandono, pur di non viaggiare con il cane.

viaggiare-con-il-cane

Le strutture estive stanno finalmente tenendo conto delle esigenze delle “dog family” arricchendo le strutture e i lidi con aree libere adatte ad accogliere gli animali, così da non lasciarli da soli o, peggio, abbandonarli. Oltretutto ci si perderebbe l’opportunità di trascorrere un’estate speciale insieme all’amico a quattro zampe, una risorsa che rallegra la famiglia e tiene compagnia, soprattutto ai più anziani, i quali potrebbero preferire una sosta in spiaggia o in albergo, senza dover rimanere in solitudine, ma godendosi la presenza del proprio animale domestico.

Ma come comportarsi in vista delle prossime vacanze?

Per coloro che vogliono viaggiare con il cane in treno è bene ricordare che i cani  di piccola taglia, opportunamente custoditi nell’apposito trasportino, viaggiano gratis mentre per chi trasporta più di un animale e per chi viaggia su IC, ICN o ESPRESSO, Frecciabianca, Frecciarossa e Frecciargento (esclusi il servizio Executive, Premium, l’Area del silenzio e i salottini nell’ultima carrozza dei Regionale e per i compartimenti letto) è obbligatorio l’acquisto del biglietto per il proprio animale, il guinzaglio e la museruola.
Gli unici animali che viaggiano sempre gratis e senza alcuna restrizione sono i cani guida per i non vedenti. Per il cane in treno è sempre previsto il trasporto dei documenti (iscrizione all’anagrafe canina e il libretto sanitario).

Per il cane in aereo le regole sono diverse a seconda della compagnia aerea che si è scelto. In generale valgono le stesse modalità con obbligo di documenti, guinzaglio e museruola. Risulterà anche necessario il trasportino con tutti i prodotti per la cura e la pulizia del cane. È importante controllare sul sito della compagnia aerea che gli animali siano accettati e le regole che ne caratterizzano il trasporto. A seconda della compagnia, infatti, il cane potrebbe dover viaggiare in cabina o in stiva, a seconda del suo peso (solitamente 10 kg, ma ogni compagnia ha un regolamento a parte).

Se invece optate per un viaggio in auto, il codice della strada obbliga il trasporto di un solo cane in modalità libera, purché non sia d’intralcio alla guida. Nel caso si viaggi con più cani, è necessario che rimangano nell’apposito trasportino oppure nel vano posteriore dell’auto, con rete di separazione. Ricordate che alcuni cani possono soffrire di mal d’auto ed è bene chiedere preventivamente consiglio al proprio veterinario di fiducia per una terapia al bisogno.

Gli utenti hanno guardato anche:

Appartamenti per anziani Brescia Vittoria

Brescia

Scopri i dettagli

Casa di Riposo Residenza Croce di Malta

Canzo

Scopri i dettagli

Nuova Fenice

Noicattaro

Scopri i dettagli