My Korian

Estate e anziani: ecco perché bere acqua fa bene

Bere acqua durante la stagione calda è estremamente importante, soprattutto per gli anziani. In età avanzata si verificano infatti numerosi cambiamenti fisiologici, che causano il rallentamento del meccanismo ormonale responsabile dell’idratazione dei tessuti.

bere-acqua-fa-bene-anziani

Per gli anziani mantenere il corpo costantemente idratato assumendo liquidi è dunque essenziale, affinché i processi fisiologici si svolgano correttamente, perciò bere acqua in grandi quantità fa bene al corpo e alla mente. Ma quanta acqua bisognerebbe bere al giorno?

Il nostro fabbisogno giornaliero è di circa otto bicchieri di acqua al giorno, fabbisogno che d’estate aumenta almeno del doppio per gli anziani che, perciò, dovrebbero bere acqua in maggiore quantità. Integrare abbondantemente la quantità di acqua che si perde (in feci, urine e soprattutto sudore) è quindi auspicabile in tarda età. Una maggiore idratazione aiuta infatti a prevenire le malattie che si presentano durante la senilità, come ad esempio le infezioni alle vie urinarie o i problemi cardiaci.

Per favorire un aumento della quantità di liquidi consumati quotidianamente è consigliabile ad esempio assumere buone dosi di frutta e verdura. Esse contengono fino all’85% di acqua e sono perciò ideali per reintegrare i liquidi. Un altro metodo per assumere più liquidi è avere sempre un bicchiere d’acqua a portata di mano, in modo tale da invogliarne e facilitarne l’assunzione. Altri liquidi, come aranciate o succhi di frutta, hanno effetti altrettanto benefici purché contengano una bassa percentuale di zuccheri e non vengano consumati in grandi quantità. D’estate è bene anche mangiare più minestre, soprattutto alla sera, per reintegrare i liquidi e perciò alleviare la sensazione di spossatezza. Le minestre vanno consumate tiepide e non bollenti nel caso in cui le temperature siano particolarmente elevate.

Inoltre, è buona abitudine osservare queste norme e bere acqua nelle giuste quantità anche se in casa si utilizzano aria condizionata o deumidificatori perché essi contribuiscono alla disidratazione della pelle e causano secchezza alle mucose. L’idratazione è importante anche in caso di malattie che comportano febbre, diarrea o vomito per garantire una pronta ripresa dei processi fisiologici e perciò velocizzare la guarigione. Ricordiamoci quindi di bere acqua e altri liquidi spesso durante la giornata per evitare la disidratazione.

Gli utenti hanno guardato anche:

Casa di Riposo Crocetta

Torino

Scopri i dettagli

Monte Imperatore

Noci

Scopri i dettagli

Comunità Psichiatrica Soggiorno Maria Teresa

Buttigliera d'Asti

Scopri i dettagli