Dolori cervicali da smartphone: scopri cos'è il text neck

My Korian

Dolori cervicali da smartphone: scopri cos’è il text neck

I dolori cervicali sembrano avere una nuova causa connessa all’uso degli smartphone: si chiama text neck e non va sottovalutato

Il chiropratico australiano James Carter è stato il primo ad individuare un nuovo difetto posturale che colpiva più della metà dei suoi pazienti. Carter ha battezzato questo disturbo “text neck”, letteralmente “collo da messaggio”, il quale consiste in dolori cervicali causati dalla scorretta posizione assunta dalla maggior parte degli utenti tecnologici mentre utilizzano tablet o cellulari.

dolori cervicali

Chiaramente, il text neck colpisce più di ogni altro gli adolescenti, nativi digitali che utilizzano la messaggistica istantanea come principale modalità di comunicazione e che hanno a disposizione moltissimo tempo per dedicarsi a questo passatempo. Tuttavia, nemmeno gli anziani disdegnano la tecnologia e sono ormai stati messi a punto sia tablet che e-readers ad hoc per i seniors. E, se lo scheletro degli adolescenti con la sua plasticità può assorbire i danni del text neck facilmente e bilanciarli anche grazie all’attività sportiva, sicuramente un apparato scheletrico più adulto risentirà maggiormente dei dolori cervicali e degli altri disturbi generati dal text neck.

Quali sono le cause dei dolori cervicali da text neck?

Ma qual è la causa primaria dei dolori cervicali da telefonino? Sicuramente lo spontaneo piegamento in avanti del collo effettuato dalla maggior parte dei proprietari di dispositivi tecnologici mentre digitano un messaggio, leggono un testo o guardano un video. Tale postura, se mantenuta per più ore al giorno, fatto questo che capita maggiormente ad adolescenti ed anziani che hanno più tempo libero, alla lunga può causare un ingobbimento forzato che genera dolori cervicali e non solo.

Quali sono i sintomi del text neck?

Il text neck non è all’origine solo di dolori cervicali, i quali rimangono il sintomo più grave ed evidente, ma anche di dolori muscolari ed articolari, artrite anticipata, mal di testa, disturbi intestinali e difficoltà respiratorie. In effetti, mantenere i muscoli di collo e spalle in una posizione scorretta per più ore al giorno può generare stiramenti muscolari prolungati, mentre l’innaturale avanzamento del collo distende la curva cervicale di 5-7 cm causando ernie al disco e lo schiacciamento di alcuni nervi. L’avanzamento della testa tipico del text neck, infatti, anche se di meno di tre centimetri, può causare un aumento del peso percepito dal collo di circa 4,5 kg, il quale può arrivare a raggiungere i 13 kg. Inoltre, questa contrattura muscolare unita alla postura scorretta comprime sia i polmoni che l’area addominale, dando vita a disturbi intestinali, ma soprattutto respiratori, con una riduzione della capacità polmonare pari anche al 30%, che con l’avanzare dell’età poterebbe intaccare anche l’apparato cardiovascolare rendendo più difficoltosa la circolazione sanguigna. Le prime quattro vertebre cervicali, inoltre, sono quelle predisposte ad inviare la maggior parte dei segnali atti a regolare lo stimolo del dolore e la conseguente produzione di endorfine per tenerlo sotto controllo. Di conseguenza, se le vertebre sono soggette ad un costante stress, i dolori cervicali non saranno l’unico fastidio provato dall’organismo, ma anche altri piccoli sforzi che normalmente non vengono percepiti risulteranno dolorosi e data la scarsa produzione di endorfine anche il vostro umore ne risentirà.

Come prevenire o curare i dolori cervicali da text neck?

Tuttavia, anche se avete riconosciuto nei sintomi del text neck molti dei vostri disturbi, non serve allarmarsi, la situazione è comunque sotto controllo. Per evitare sia i dolori cervicali che tutti gli altri fastidi da text neck è sufficiente prendere alcune accortezze come ad esempio tenere il dispositivo tecnologico sollevato ed allineato agli occhi, in maniera tale da poter osservare lo schermo senza sforzare i muscoli del collo. Sarebbe bene anche non fare un uso incessante di smartphone e tablet, interrompendo l’attività circa ogni 15 minuti per dedicarsi ad un impiego più pratico e magari a del salutare stretching per il collo. Anche utilizzare degli auricolari può scacciare la naturale tentazione a tenere il collo stretto fra le spalle . Se volete un aiuto in più, inoltre, potete consultare il sito text-neck.com dal quale potrete anche scaricare un pratica app che fa accendere una luce verde sullo schermo del cellulare se questo viene tenuto nella posizione corretta e rossa se invece si trova in quella sbagliata.

 

 

 

Gli utenti hanno guardato anche:

Casa di riposo a Villasanta (Monza) Villa San Clemente

Villasanta (MB)

Scopri i dettagli

Casa di Riposo Residenza San Giulio

Beregazzo con Figliaro (CO)

Scopri i dettagli

Casa di riposo Milano Rsa Heliopolis

Binasco (MI)

Scopri i dettagli