Pulizia dentiera e igiene dentale Anziani | I consigli di Korian

My Korian

Pulizia della dentiera e dei denti

pulizia dentiera anziani

Pulizia dentiera e igiene dentale

Come per i denti anche la pulizia dentiera è importante e bisogna averne una particolare cura. Infatti, se non si ricorre ad un corretto spazzolamento e manutenzione, si corre il rischio non solo che non solo si abbia un sorriso esteticamente molto brutto, ma che i residui di cibo possono depositarsi tra i denti e creare il posto ideale per la moltiplicazione di batteri e micro-organismi nocivi per la salute della bocca, che a lungo andare potranno conferire al proprio alito un cattivo odore.

Le regole da seguire per una buona pulizia dentiera

Il dentista, quando applicherà la dentiera al paziente, gli darà in dotazione la specifica vaschetta per contenere la dentiera con l’apposita soluzione; qualora non si disponesse del contenitore adatto, si può ricorrere tranquillamente ad un qualsiasi altro recipiente in grado di contenerla. Molto importante è l’utilizzo regolare delle compresse effervescenti igienizzanti che permettono una maggiore pulizia dentiera in modo semplice ma efficace. Le compresse vanno utilizzate prima di rimettere la protesi dentaria, inserendole nel contenitore dov’è la dentiera e lasciando agire il prodotto per una ventina di minuti; dopodiché va risciacquata la dentiera sotto abbondante acqua corrente, risultando così pronta per l’utilizzo.

Ovviamente non bisogna prendersi cura solo della dentiera, ma anche delle gengive, del palato e della lingua: prima di indossare la protesi è importante lavare queste parti con l’ausilio di una spazzolino da denti a setole molto morbide. Questo passaggio non solo rimuove la placca che naturalmente si forma, ma permette anche di aiutare la stimolazione dei tessuti.
Infine, quando si indossa la dentiera è bene lavarsi i denti dopo ogni pasto, così da poter portare via ogni residuo di cibo, ma anche per evitare che i denti si macchino o che si formi uno strato di placca batterica.

pulizia-dentiera

Le protesi dentali

Bisogna sfatare il mito che non c’è bisogno di spazzolare i denti della protesi dentaria, infatti se ben applicata, non si corre il rischio che si stacchi. Cinquanta anni fa questo procedimento era sicuramente aggressivo e limitava la durata della dentatura, ma la scienza in campo odontoiatrico ha fatto passi da gigante, permettendo di raggiungere una pulizia dentiera ideale, grazie all’utilizzo di prodotti pulenti, combinati con un’idonea spazzolatura. L’evoluzione è stata indotta dal cambiamento delle dentiere e degli impianti: se fino a qualche anni fa per sostituire le mancanze si utilizzavano i ponti, ora le nuove tecniche permettono di fissare il dente artificiale a due sani.
Naturalmente, qualora non ci sia la possibilità di impiantare i denti bisogna obbligatoriamente fare ricorso a protesi dentarie parziali o totali a seconda dei casi.

Il riposo e massaggio delle gengive

Le dentiere non vanno portate tutti i giorni 24 ore al giorno (forse solo nella fase di adattamento il dentista può consigliare un uso così alto), ma va dato tempo alle gengive di potersi riposare, poiché con la protesi dentaria queste sono poste a numerose pressioni; quindi la pausa tra due giorni dovrebbe essere almeno di 8 ore, inserendo la dentiera nell’apposito astuccio con la sua soluzione; ciò è necessario per evitare che si secchino e conseguentemente si deformino.
Come detto è importante spazzolare non solo i denti ma anche le gengive, il palato, la lingua e anche le guance con uno spazzolino dalle setole morbide; questo evita l’alitosi e eventuali infezioni e irritazioni dovute al moltiplicarsi dei batteri a causa del cibo.

igiene-dentiera

Come prendersi cura dei denti

Assodato che per le gengive e per la dentiera bisogna utilizzare prodotti specifici, anche per i denti artificiali ci sono prodotti esclusivi; infatti sia lo spazzolino che il dentifricio non sono gli stessi che si possono utilizzare quando si posseggono denti sani poiché troppo abrasivi, ma sono specifici per le dentiere. La tecnica di spazzolamento, però rimane sempre la stessa, quindi è necessario spazzolare dalle gengive alla punta dei denti (dal rosso al bianco e viceversa) invece che spazzolare in modo orizzontale. L’associazione della spazzolatura e del recipiente con soluzioni apposite permette alla dentiera di avere maggiore longevità.

Qualora questi metodi dovessero risultare insufficienti per la cura dell’igiene orale e della pulizia dentiera è bene ricorrere allo specialista che, oltre occuparsi della pulizia professionale con apparecchiature più adatte, potrà consigliare dei metodi alternativi o soluzioni speciali

Pulizia dentiera efficace

Le dentiere esercitano una pressione sulle gengive completamente diversa da quelle date dai denti naturali; infatti i denti pressano l’osso mascellare, mentre la dentiera pressa inizialmente sulle gengive e successivamente la pressione può ripercuotersi sull’osso mandibolare, perciò la dentiera deve essere perfettamente adatta e aderente alle gengive così da avere un’unica pressione. Non c’è da preoccuparsi se nel primo periodo vi è un rimodellamento mascellare; tale fenomeno può capitare, perciò il dentista esegue una serie di visite prima di fornire la protesi dentaria definitiva.

Tutte queste accortezze faranno in modo che la dentiera e i denti siano si mantengano sani nel tempo, evitando inutili traumi, assicurando che non si creino problemi nel sorridere e nella masticazione di cibi.

Gli utenti hanno guardato anche:

Casa di Riposo Residenza Formigine

Formigine (MO)

Scopri i dettagli

Casa di Riposo Residenza La Certosa di Pavia

Certosa di Pavia (PV)

Scopri i dettagli

Casa di Cura Policlinico Città di Quartu

Quartu Sant'Elena (CA)

Scopri i dettagli