My Korian

Anziani famosi: la nuova terza età

Non osate chiamarli anziani né tantomeno nonni. I nuovi settantenni non temono di essere anziani famosi e hanno una marcia in più e uno spirito di iniziativa che dà del filo da torcere ai più attivi trentenni.

anziani-famosi-2

Molti di loro vi stupiranno. Infatti, la maggior parte dei nostri anziani famosi sono per noi degli idoli e, in quanto tali, non hanno età e non paiono corruttibili dal tempo tanto quanto i comuni mortali. Dalle attrici più belle e sexy del grande schermo di Hollywood agli attori e registi più creativi e carismatici dell’universo cinematografico, passando per lo scatenato mondo del rock’n’roll, capiamo immediatamente che i colossi del passato saranno davvero difficili da emulare e che rubare loro la scena non sarà per le nuove generazioni un compito facile.

Se la principale motivazione che spinge le celebrità ad allontanarsi dal grande schermo sono i primi segni dell’età, ecco a voi alcune attrici che, seppur non più giovanissime, continuano ad incantarci con la loro bellezza e sensualità. Pensiamo all’elegantissima Helen Mirren, classe 1945, indimenticabile nel suo ruolo di Queen Elizabeth che le è valso l’Oscar nel 2006,ma ancora attivissima nel 2015 come protagonista del film “Woman in Gold” e presente con ben due film (“L’ultima parola” e “Eye in the Sky”) nel 2016. Ma non solo. Nel 2014 è stata scelta, insieme alla meravigliosa Jane Fonda (nata nel 1937), come testimonial L’Oréal per la linea “Age Perfect” del brand francese. Le due attrici hanno sfoggiato con orgoglio e charm i segni del tempo sui loro volti, dimostrando che una naturale bellezza, seppur modificata dal passaggio di molte primavere, può ancora incantare il pubblico.

Tuttavia, un’attrice come Jane Fonda, che illumina le pellicole con i suoi magnifici occhi blu dal 1960, non è da ricordare solo per la sua carrirera cinematografica, esattamente come Meryl Streep, la romantica incantatrice de “La mia Africa” (1985), ma anche per il suo continuo impegno nel sociale. Dopo anni di lotte femministe, Jane Fonda è dal 1995 presidente dell’associazione da lei medesima fondata, “Georgia Campaign for Adolescent Pregnancy Prevention”,la quale cerca di avvicinare gli adolescenti al mondo della sessualità insegnando loro come preservarsi da eventuali gravidanze indesiderate. Ma la nostra Iron Lady non è da meno, dal momento che dal 25 settembre 2015 ha preso parte all’iniziativa “The Global Goals”, la quale si pone l’obiettivo di eliminare in breve tempo problemi di carattere globale quali la povertà estrema e le disuguaglianze sociali.

Anziani-famosi

Tuttavia, il mondo del cinema non si esaurisce qui. Non possiamo non annoverare tra i nostri anziani famosi anche il celeberrimo Clint Eastwood, che alla bellezza di 86 anni e dopo aver già vinto un Leone alla Carriera nel 2000, ancora non si accontenta e sarà di ritorno sui silver screens mondiali quest’anno con il suo ultimo film “Sully”. Non sono da meno né Robert de Niro, né Morgan Freeman,  classe 1943 e 1937, che quest’anno, senza remore, recitano in due e tre film rispettivamente. Tuttavia, il più encomiabile resta forse Michael Douglas (nato nel 1944) che, pur lottando contro un tumore alla gola diagnosticato nel 2010, non si ritira dall’universo hollywoodiano e non disdrgna nemmeno un ruolo nel sociale operando all’interno della Michael Douglas Foundation, associazione no-profit che si impegna per la diffusione e il mantenimento della pace fra i popoli e che gli è valsa il titolo di “Messaggero di Pace” nel 1998.

Ma non fossilizziamoci. Gli anziani famosi non appartengono solo al grande schermo, ma anche ai grandi palchi. Basti pensare agli intramontabili Rolling Stones e al loro frontman Mick Jagger, nato nel 1943 ed inserito al 16° posto nella lista dei cento migliori cantanti nel 2008, che, per continuare a manifestarsi al grande pubblico, hanno in serbo per i loro fan la mostra Exhibitionism, aperta ai visitatori a partire dal novembre 2016 a New York, con la quale cercheranno di raccontarsi. Non gli sono inferiori Mark Knopfler, ex leader dei Dire Straits, e Bruce Springsteen, entrambi nati nel 1949. Il primo non rinuncia alla carriera, e nel 2015 ha esordito con il suo ultimo album, “Tracker”, al quale è seguito un tour di ben 87 concerti, mentre il secondo pare inarrestabile. Dopo l’ultimo album, “High Hopes”, regalato ai suoi fan nel 2014, è ora impegnato in un tour  che riporta sui palchi di tutto il mondo il suo intramontabile disco “The River” del 1980, dimostrando che vi sono emozioni intramontabili quanto il Boss e la E Street Band.

 

Gli utenti hanno guardato anche:

RSA Milano Santa Marta

Milano

Scopri i dettagli

Casa di Riposo Residenza Villa Michelangelo

Lastra a Signa

Scopri i dettagli

Casa di Cura Policlinico Città di Quartu

Quartu Sant'Elena

Scopri i dettagli