Prevenzione cadute anziani: i nostri consigli nell'attività domestica | Korian

My Korian

Prevenzione cadute anziani: i nostri consigli nell’attività domestica

Prevenzione cadute anziani, un tema molto importante che tocca tutti coloro che hanno a cuore i propri cari: secondo le stime, infatti, 1 over 65 su 3 cade almeno una volta nella vita all’interno della propria abitazione. Episodi che con l’avanzare dell’età rischiano di diventare molto pericolosi, mettendo a repentaglio la salute del soggetto stesso.

Se da un lato le cadute possono infatti comportare ripercussioni fisiche come fratture o comunque problematiche legate all’immobilità, i danni subiti si traducono anche a livello emotivo: perdita di autostima e sicurezza, ansia, depressione e timore di cadere nuovamente. Tutti aspetti che non possono assolutamente essere lasciati al caso, tenendo conto che l’età dell’amato caro risulta essere in stretta relazione con autonomia e qualità di vita nella propria quotidianità.

Illuminazione inadeguata, pavimenti scivolosi, sanitari bassi ma anche un utilizzo improprio del bastone sono solo alcuni dei fattori da monitorare per la prevenzione cadute anziani. In questo senso la correzione nella disposizione di determinati elementi della propria casa, o la cancellazione di molteplici errate abitudini è importantissimo. Per questa ragione oggi vogliamo fornirvi significativi consigli in tema di prevenzione delle cadute degli anziani, specie per quello che riguarda l’ambiente domestico. Buona lettura!

Prevenzione cadute anziani: un tema fondamentale 

Le cadute dei soggetti particolarmente anziani solitamente avvengono durante le classiche attività della vita quotidiana, spesso quando si è sovrappensiero camminando in corridoio, scendendo le scale o passando da una posizione all’altra. Un dato significativo testimonia poi come gli anziani che già hanno riportato una caduta siano maggiormente portati a ripeterla. Esperienze traumatiche che possono di fatto condurre ad una rischiosa immobilità o, come nel caso della frattura del femore, ad una probabile disabilità o incapacità a deambulare.  Per questa ragione, al fine di evitare le cadute dei nostri familiari, risulta fondamentale svolgere un’accurata e premurosa attività di prevenzione attraverso il dialogo, finalizzata alla crescita di autostima e alla sensibilizzazione del tema.

La prevenzione delle cadute degli anziani è possibile 

La prevenzione delle cadute degli anziani, come detto, inizia da una mirata sensibilizzazione del tema, e da una funzionale disposizione degli spazi domestici. È fondamentale che i nostri cari, gli operatori e i badanti (ma anche noi stessi) acquisiscano la consapevolezza del rischio di caduta: potenzialmente infatti, un soggetto over 65, aumenta esponenzialmente il rischio di scivolone o di inciampo soprattutto nella propria abitazione, dove è abituato a muoversi con più sicurezza.  In questo senso, oltre a parlarne costantemente per far emergere l’esistenza concreta di un rischio, si rende necessario un frequente monitoraggio delle condizioni fisiche e dei fattori che, nell’ambito domestico, possano portare a danni rilevanti.

Prevenzione cadute anziani: consigli nell’attività domestica 

I rischi in ambito domestico, soprattutto per una persona in età avanzata, possono dunque celarsi dietro ogni angolo. Per questo bisogna sempre evitare qualsiasi tipologia di disattenzione, monitorando la condizione di pavimenti, scale e ogni altro elemento della casa. Mantenete sempre asciutti i pavimenti, evitando cere e utilizzando sempre pantofole antiscivolo senza camminare mai scalzi per i corridoi. Questi, poi, non devono mai contenere intralci ed essere percorsi al buio! L’illuminazione infatti rappresenta un elemento indispensabile per gli spostamenti: accendete sempre la luce prima di spostarvi, in quanto non sempre potrete ricordarvi dove avete lasciato un possibile impedimento. Non utilizzate infine tappeti che rischiano di piegarsi con facilità.

Per coloro i quali vivono in una soluzione abitativa dotata di scale, il consiglio è sempre quello di illuminarle, con la speranza che vi sia già un pulsante di accensione in cima e uno in fondo alle stesse. Se non è previsto, predisponete sempre un corrimano, ma soprattutto incollate le classiche strisce antiscivolo sugli scalini.

Ricordate di disporre sempre di ausili sicuri e scale portatili, evitando di utilizzare sedie o sgabelli per prendere vestiti dagli armadi. Sui medesimi non salite mai scalzi o in ciabatte, prestando costantemente attenzione ad ogni singolo movimento.

L’ultimo consiglio infine riguarda il bagno. Anche in questo ambiente utilizzate tappeti antiscivolo, facendo particolare attenzione ad asciugarvi bene i piedi quando uscite dalla vasca, attaccandovi in caso di mancato equilibrio ai maniglioni anticaduta che avete fatto appositamente già montare.

Caduta anziano: cosa fare 

Cosa fare quando un nostro caro cade in casa? Lucidità e capacità di mantenere la calma sono le nostre parole chiave. Il nostro caro che rimane al suolo in seguito ad una caduta improvvisa richiede da parte nostra una valutazione immediata delle sue condizioni, con l’imperativo categorico di non farsi prendere dal panico. La nostra tranquillità, infatti, è la prima sensazione visiva che giunge a loro. Non cercate di alzarlo senza prima aver controllato quale sia l’entità del danno: attraverso movimenti forzati potreste infatti peggiorare la situazione. Il consiglio è dunque sempre quello di chiamare immediatamente l’ambulanza continuando a tranquillizzarlo e mantenendolo cosciente. Nel caso si tratti di una normale botta dotarsi immediatamente di ghiaccio, ricordandosi sempre di affidarsi al parere di un esperto che ci possa guidare come il nostro medico curante.

 

Gli utenti hanno guardato anche:

Casa di Riposo Residenza Formigine

Formigine (MO)

Scopri i dettagli

Casa di Cura Monte Imperatore

Noci (BA)

Scopri i dettagli

Smeralda RSA di Padru

Padru (OT)

Scopri i dettagli